La tintoria locale che continua da 430 anni la tradizione della tintura indaco gujo

Il paese di Gujo Hachiman originariamente fiorì come città castello, ospitando oltre dieci tintorie. Watanabe Somemono Dyehouse è l'ultima di queste tintorie tradizionali che ha portato avanti la sua eredità fino ai giorni nostri, facendo si che anche le generazioni future possano godere di quest’arte tradizionale.

Watanabe segue ancora le tecniche tradizionali di tintura indaco chiamate shō aizome utilizzando indaco naturale anziché coloranti chimici. Avendo l'indaco naturale un effetto repellente verso gli insetti e rafforzando il tessuto, è stato spesso utilizzato in tessuti per indumenti e furoshiki (tessuto giapponese utilizzato per avvolgere oggetti).

In inverno, quando la tintura indaco è difficile da realizzare, Watanabe produce a mano striscioni di carpe giapponesi che verranno poi utilizzati durante la festività dei bambini in primavera.
Una parte di questo processo di produzione prevede l'immersione degli striscioni in acqua fredda durante la notte, questo per enfatizzare il colore, rafforzare il materiale e lavare via la pasta di fabbricazione naturale che viene utilizzata per colorare lo striscione.
Questo processo viene presentato ogni anno in un evento chiamato koinobori kanzarashi, che si svolge lungo il fiume Kodara, vicino alle terme di Sogi nel centro di Gujo Hachiman.

  • Tradizione e Storia
  • Primavera
  • Estate
  • Autunno
  • Inverno

Informazioni essenziali

Indirizzo

737 Hachimancho Shimadani, Gujo, Gifu

Come arrivare

A piedi, 25 minuti dalla stazione di Gujo-Hachiman
In macchina, 10 minuti dall’uscita Gujo-Hachiman

Orari di apertura

10:00 - 17:00

Giorni di chiusura

Chiusure irregolari

Telefono 0575-65-3959
Sito web Visit Website
Altre informazioni

*L’evento kanzarashi (immersione degli striscioni in acqua fredda) viene eseguito ogni anno il 20 gennaio e la prima domenica di febbraio.